Salvatore Dominelli

Salvatore Dominelli

Nato a Serra San Bruno nel 1954. Nel 1971 fa la sua prima esposizione nel Museo Archeologico di Vibo Valentia. Nel 1972 si trasferisce a Roma, dove consegue il diploma presso l’Accademia di Belle Arti, la stessa Accademia in cui oggi insegna. Inizia a esporre negli anni settanta. Nel 1978 si iscrive alla facoltà di architettura, ma, dopo vari esami, decide di dedicarsi unicamente alla pittura. Nel 1985 viene invitato a Futura: una nuovissima generazione dell’arte italiana, Fortezza Medicea, Siena, e durante la seconda metà degli anni ottanta sarà invitato ad esporre in mostre in tutta Italia. Partecipa al XLII Premio Michetti e, l’anno dopo, inizia l’attività espositiva all’estero con una Personale a San Francisco. Le sue opere sono state esposte in Germania, Austria, Inghilterra, Olanda, Danimarca, Egitto, Libano, Turchia, Siria, Spagna, Malta, Sud Africa e Slovenia. Con la mostra Artisti italiani e finlandesi, presso la galleria Vernissa di Vantaa, inizia una collaborazione con un gruppo di artisti finlandesi che lo vedrà coinvolto in più mostre tra l’Italia, Finlandia e Estonia. Viene invitato alla XII Esposizione Nazionale Quadriennale d’Arte di Roma e alla 54ª Biennale di Venezia.